↓ Guarda le Informazioni dello Chef
Ricetta Inserita da:

Per la preparazione di questa Ricetta :

Lavare le melanzane e tagliarle a fette di 1,5 cm di spessore, da cui ricavare dei cubetti di 1,5 cm di lato.
Man mano che i cubetti sono pronti metterli in un’ampia ciotola con acqua e aceto (4-5 cucchiai di aceto in 1 litro d’acqua).
Quando tutti i cubetti sono pronti, rovesciarli in un colapasta, scolarli bene, unire un pizzico abbondante di sale fino, mescolare e lasciarli scolare per almeno 1 ora a perdere il liquido di vegetazione.
Mescolare di tanto in tanto e coprire con un piatto rovesciato con sopra un peso. In questo modo i cubetti resteranno compressi e perderanno liquido con piu’ facilita’.
Nel frattempo lavare le coste di sedano, affettarle nello spessore di 3-4 millimetri e cuocere a vapore per 4 minuti oppure sbollentarlo in acqua salata per un paio di minuti.
Pelare le cipolle rimuovendo lo strato più esterno, tagliarle a meta’ per il lungo e affettarle finemente.
Snocciolare le olive, scolare i capperi.
Mettere in una ciotolina lo zucchero, stemperarvi l’aceto e quindi unire la dose indicata di acqua.
Mettere in una capace casseruola l’olio e le cipolle. Portare sul fuoco e farle dorare per un paio di minuti da quando cominciano a sfrigolare.
La fiamma deve essere dolce.
Unire il sedano, mescolare, e lasciar cuocere per un altro paio di minuti mescolando.
Unire le olive, i capperi e amalgamare delicatamente.
Unire la passata di pomodoro, la miscela di acqua-zucchero-aceto e mescolare.
Cuocere coperto per 20 minuti a fiamma molto dolce. Mescolare di tanto in tanto.
Nel frattempo friggere le melanzane, in padella, con abbondante olio di semi di arachide.
Quando sono ben dorate scolarle con una paletta forata su carta assorbente.
Unire le melanzane nella padella del sugo e amalgamare delicatamente su fiamma bassissima.
A questo punto spegnere il fuoco e cospargere in superficie con i pinoli e decorare con le foglie di basilico.
Lasciar raffreddare almeno un’oretta prima di servire.
Ancora meglio sarebbe gustare la caponata il giorno dopo.